Concorso “I giovani e la memoria”

logoanpi.gif

 

memoria copia.gif

La consegna dei premi

 

Anche questa edizione, pur senza grande clamore, ma con la forza dei con­vincimenti, si conclude premiando i mi­gliori, che hanno portato il proprio contri­buto alla conoscenza critica della storia più recente, dando un segnale di spe­ranza per un loro futuro di consapevolez­za civica.

Sabato 24 ottobre si è potuto assistere, infatti, alla fase finale del con­corso “I giovani e la Memoria” 2008/2009, promosso dalla Commissione Scuola A.N.P.I. “Dolores Abbiati”, con le “Fiamme Verdi” e il “Centro Bresciano dell’Antifa­scismo e della Resistenza”.

Nell’auditorium della Scuola media “Bettinzoli” di Brescia, gremito di stu­denti, insegnanti e genitori, provenienti anche dalle Valli Sabbia, Val Camonica e Val Trompia, si è svolta la riunione per la consegna dei premi. A monte, per mo­strare il peso che si è dato a questa manifestazione, bisogna riconoscere l’appassionato e persino puntiglioso impegno della giuria che ha esaminato i lavori pervenuti, più numerosi di quelli dello scorso anno scolastico, trovando positivo riscontro nella qualità della pro­duzione.

Ermanno Redeghieri ha introdotto la cerimonia fornendo anche le informazio­ni sul nuovo bando 2009/2010 e sul convegno per gli Istituti Superiori avve­nuto il 27 novembre, che ha avuto per tema: “La nostra Costituzione per i citta­dini del futuro”.

Il saluto ufficiale ai presenti, con il rin­graziamento per chi ha fatto pervenire gli elaborati, oltre che a coloro che hanno dato il proprio patrocinio, in alcuni casi con un contributo finanziario, è venuto da Romano Colombini, presidente della Commissione. Colombini si è dichiarato soddisfatto per aver colto nei parteci­panti, ragazze, ragazzi e loro insegnanti, un lievitare di interessi vivi, che ha condotto alla realizzazione di testi, docu­menti figurativi, CD, DVD, rappresen­tazioni teatrali veramente validi e ac­curati, a dimostrazione che la scuola può essere largamente migliore di co­me spesso viene pregiudizialmente giudicata.

Dopo questi riconoscimenti, il presi­dente ha presentato il professore Roberto Tagliani, nuovo membro della Commissione, che ora sostituisce, per le Fiamme Verdi, l’indimenticabile Ermes Gatti, deceduto nello scorso dicembre. Da lui è venuto appunto un commosso ricordo di Ermes, nel nome del quale assicura di dedicarsi con impegno a pro­muovere nei giovani, senza retorica, ma con passione, gli ideali comuni della Resistenza, resi concreti nella nostra Costituzione.

Come fatto importante di questa as­semblea va segnalata la presenza di Silvia Toti e Paolo Cittadini, due giova­nissimi rappresentanti del gruppo “Nuova Resistenza”. Con la loro testimonianza hanno fornito una vera iniezione di fidu­cia nella continuità, che nel rinnovamen­to attualizzante unisce gli ormai vecchi resistenti e le nuove generazioni.

A questo punto è iniziata la premiazio­ne. Bruna Zanelli e Carlo Gianuzzi hanno letto le motivazioni espresse dalla giuria di cui hanno fatto parte. A seguire, la consegna dei premi costituiti da buoni­libro, CD o DVD.

Per le Elementari il primo premio è stato assegnato ex aequo a 55 alunni della scuola “Bevilacqua” di Borgo San Giacomo, sezioni A,B,C e a 18 studenti della scuola “Aldo Moro” di Tavernole sul Mella, classe 5″. Il terzo premio è andato invece alla scuola primaria “Alpini Bresciani” di Collio Val Trompia.

Scuola Secondaria di Primo Grado: alle classi terze A,B,C dell’Istituto Comprensivo “Pietro da Cemmo” di Capo di Ponte va il primo premio. Il se­condo al progetto che ha coinvolto alcuni studenti delle classi 2° B e 2° C dell’Isti­tuto Comprensivo “Mompiani” di Brescia. Il terzo al percorso didattico delle classi terze A,B,C,D dell’Istituto Comprensivo di Concesio (Plesso S.Andrea).

I premi degli Istituti Secondari Superiori di Secondo Grado sono stati così distri­buiti: primo, per le classi 4° e 5° A dell’Istituto Tecnico “Abba Ballini” di Brescia; secondo, per 8 studenti della classe 1° A dell’ Istituto Tecnico Salesiano “Don Bosco” di Brescia; terzo, per tre studenti della classe 3° A del Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Salò.

La giuria ha inoltre ritenuto di segnalare con diploma di merito altri 8 Istituti dei di­versi ordini di Scuola. Si è infine ritenuto di menzionare fuori concorso l’ottimo docu­film prodotto dalla Cooperativa sociale “Area” di Barghe: “Voci di Sabbia”, al qua­le hanno partecipato anche studenti dell’Istituto polivalente “Perlasca” di Idro.

Nel corso della premiazione è stato interessante ascoltare alcuni studenti che, stimolati dalle domande della professoressa Zanelli, hanno parlato dei lo­ro lavori, dimostrando come tutti si siano impegnati con intensa partecipazione e buona competenza, arricchendo il pro­prio patrimonio culturale.

Il prossimo appuntamento è, ora, fis­sato con il nuovo bando di concorso 2009/2010 già diffuso in tutte le scuole e nelle Sezioni A.N.P.1. della provincia di Brescia. Con l’occhio rivolto all’attualità, il titolo sarà così modificato, estendendo le tematiche proposte:

Concorso “I giovani e la memoria”ultima modifica: 2009-12-21T08:41:22+00:00da anpironc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento